Finanziamenti

Regione Lombardia

Smart working: in arrivo nuove agevolazioni per le imprese lombarde che lo introducono

I datori di lavoro, iscritti alla Camera di Commercio o in possesso di partita IVA, con almeno 3 dipendenti, possono ottenere un voucher fino a 22.500 euro per introdurre lo smart working in azienda, grazie al nuovo bando attivato dalla Regione Lombardia. A disposizione 4,5 milioni di euro per le attività di formazione, rivolte al management e agli smart worker, nonché per l’acquisto di nuova strumentazione tecnologica (hardware e software) funzionale all’attuazione del piano. I fondi sono distribuiti sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande, a partire dal 2 aprile 2020.

Diffondere lo smart working nelle imprese è l’obiettivo che la Regione Lombardia persegue grazie ad un bando ad-hoc che concede contributi a fondo perduto.

L’avviso pubblico per l’adozione di piani aziendali di smart working “Asse Prioritario I – Occupazione – Azione 8.6.1” del Fondo Sociale Europeo 2014-2020 mette in campo fondi per 4,5 milioni di euro.

L’avviso è finalizzato alla promozione nelle imprese lombarde dello smart working, un modello organizzativo che consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro, di incrementare la produttività e aumentare il benessere di lavoratori e lavoratrici.

Proponenti e beneficiari

Possono partecipare al bando i soggetti che esercitano attività economica e che intendono adottare e attuare un piano aziendale di smart working. In particolare, possono accedere al bando le imprese, iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di competenza, nonché i soggetti in possesso di partita IVA.

Bando della Lombardia – BANDO CHIUSO

Regione Lazio

La Regione Lazio mette in campo due milioni di euro per favorire lo smart working e così aiutare le imprese a proseguire le loro attività, consentendo ai dipendenti di lavorare da casa.

Il finanziamento potrà essere utilizzato sia per servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working, sia per l’acquisto di strumenti tecnologici per l’attuazione del piano di smart working aziendale

Bando del Lazio

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.